news

#MandelaDay: Il ricordo di Nelson Mandela è nell'impegno per pace e la convivenza pacifica in Africa

18 Luglio 2021

AfricaNelson Mandela

Condividi su

Si celebra il 18 luglio, data della sua nascita, il Nelson Mandela International Day, giornata internazionale voluta dalle Nazioni Unite per promuovere i diritti umani e la lotta alla discriminazione razziale, sul grande esempio lasciato da "Madiba".

Mandela è stato un padre per l'Africa, per il suo ruolo nella liberazione del Sudafrica dall'apartheid e, in generale, per la lotta alla segregazione razziale. 26 anni di carcere e una lotta non-violenta. Il suo è stato un esempio di umanità per tutto il mondo: ha sempre indicato per l'unità dei paesi una strada fatta di giustizia, libertà, perdono, uguaglianza, riconciliazione e pace.

Premio Nobel per la pace nel 1993, Nelson Mandela è stato il primo presidente nero del Sudafrica. È morto a 95 anni nel 2013, a Johannesburg.

La Comunità di Sant'Egidio lo ricorda in particolare anche per aver lavorato al suo fianco per il processo di pacificazione in Burundi nel 2003. Mandela parlava inglese davanti a un paese diviso tra hutu e tutsi e francofono, ma le sue parole erano quelle del “Padre” e ogni burundese le percepiva come rivolte a sé, vere perché vissute prima di essere pronunciate. A volte i figli, quando "papà'" andava via, riprendevano a discutere, perché le divisioni erano profonde. Ma senza Mandela anche la pace in Burundi sarebbe stata impossibile. Da quell'incontro, è nata una responsabilità in più, quella di proseguire il sogno di pace, perdono e riconciliazione di cui Nelson Mandela si è fatto interprete.