news

Rinnoviamo l'appello per salvare la vita di Dexter Johnson, condannato a morte in Texas il prossimo 2 maggio. FIRMA ONLINE

22 Aprile 2019 - STATI UNITI

Pena di Morte

Una lettera dal carcere

Condividi su

In questi giorni abbiamo ricevuto alcune righe di una lettera di Dexter Johnson, condannato a morte in Texas, inviata a Federica della Comunità di Sant'Egidio che, come numerose altre persone, è in corrispondenza con chi è condannato nei bracci della morte. Federica e Dexter sono amici di penna dal 2008.

Ci racconta Federica: "Dexter e i suoi cinque fratelli sono stati cresciuti e protetti amorevolmente dalla loro dolce mamma che, da quando lui è in prigione è sempre andata a trovarlo, senza fargli mancare mai il suo affetto". Dexter non ha conosciuto suo padre, ma è diventato lui stesso padre: ha una figlia di tredici anni di cui è molto orgoglioso.

Dexter sa che con la Comunità di Sant'Egidio preghiamo per lui e ringrazia per questo. Negli anni vissuti nel braccio della morte ha attraversato momenti di tristezza e angoscia per la perdita di altri condannati di cui era diventato amico. Ha imparato a trovare conforto nella lettura della Bibbia. La preghiera, scrive, lo ha aiutato a essere forte e a non abbattersi nei momenti difficili.

Insieme a Federica mandiamo appelli alle autorità per chiedere di fermare la sua esecuzione!

Lo stato americano del Texas ha in programma l’esecuzione di Dexter Johnson per il 2 maggio 2019.

Agisci per difendere la vita di Dexter: invia con un clic una lettera al Texas Board of Pardons and Paroles per chiedere clemenza nei suoi confronti.

Chiediamo a tutti gli uomini di buona volontà di scrivere al Governatore del Texas Greg Abbott e al Texas Board of Pardons and Paroles per chiedere clemenza, affinché fermino l'esecuzione di Dexter Johnson.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ ED INVIARE L'APPELLO

 

Per saperne di più su Dexter Johnson clicca qui



Rinnoviamo l'appello per salvare la vita di Dexter Johnson, condannato a morte in Texas il prossimo 2 maggio. FIRMA ONLINE
Rinnoviamo l'appello per salvare la vita di Dexter Johnson, condannato a morte in Texas il prossimo 2 maggio. FIRMA ONLINE