news

Firmato l'accordo di pace e riconciliazione per il Centrafrica: Sant'Egidio esprime gioia e speranza che segni la fine della violenza

5 Febbraio 2019 - KHARTOUM, SUDAN

CentrafricaPace

Condividi su

Si è firmato ieri l'accordo di pace e riconciliazione per la repubblica Centrafricana. Una suggestiva cerimonia a Khartoum in Sudan nella sala presidenziale dell'amicizia, alla presenza del presidente della Repubblica Centrafricana, Faustin-Archange Touadéra, del presidente della Repubblica del Sudan Omar Hasan Ahmad al-Bashir, del presidente della commissione e dell'Unione Africana Moussa Faki Mahamat e di numerosi dignitari provenienti da differenti governi e organizzazioni internazionali.

La Comunità di Sant'Egidio ha partecipato ai lavori di mediazione al fianco dell'Unione Africana, delle Nazioni Unite e dei governi della regione tra cui il Sudan, il quale ha anche ospitato le trattative per la sua intera durata.

Il presidente della Repubblica Centrafricana, Faustin-Archange Touadéra, proprio durante la cerimonia di firma a Khartoum ha pubblicamente ringraziato la Comunità di Sant'Egidio per il suo impegno a favore della pace in Centrafrica.

Sant'Egidio esprime grande gioia per questo importante passo di pace e di unità, con la speranza che i prossimi mesi possano progressivamente porre fine alla violenza che non ha risparmiato nessun aspetto della vita di questo Paese, e sia finalmente possibile per il popolo Centrafricano  uscire dalla crisi in corso dal 2013.

NEWS #Centrafrica


da 1 a 10 di 32 notizie/eventi (in 0,09 secondi) 

news

Il presidente del Centrafrica, Archange Touadéra a Sant'Egidio: "Una casa di pace per il mio Paese"

5 Marzo 2019 - ROMA, ITALIA

CentrafricaPace

"Confidiamo nella vostra amicizia per la prosecuzione del processo di riconciliazione" ha aggiunto

Leggi tutto

news

La cura della salute a servizio della pace: il centro medico di Dream a Bangui offre cure e speranza

20 Novembre 2018 - REPUBBLICA CENTRAFRICANA

SaluteCentrafrica

Un nuovo centro di salute nella difficile situazione della Repubblica Centrafricana con la collaborazione dell'AICS

Leggi tutto
salta alla pagina

di 4 »