Preghiera per la Pace

Condividi su

Nella basilica di Santa Maria in Trastevere si prega per la pace.


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Questo è il Vangelo dei poveri,
la liberazione dei prigionieri,
la vista dei ciechi,
la libertà degli oppressi.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Luca 8,16-18

Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce. Non c'è nulla di segreto che non sia manifestato, nulla di nascosto che non sia conosciuto e venga in piena luce. Fate attenzione dunque a come ascoltate; perché a chi ha, sarà dato, ma a chi non ha, sarà tolto anche ciò che crede di avere".

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Il Figlio dell'uomo
è venuto a servire,
chi vuole essere grande
si faccia servo di tutti.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Gesù per spiegare il mistero della Parola di Dio prende ad esempio la lampada. Come la luce della lampada non ha il compito di illuminare se stessa ma tutto ciò che le sta attorno, così la Parola di Dio deve illuminare il cuore e la vita di ogni discepolo. Nessun uomo, nessuna donna deve restare al buio, tutti hanno diritto alla luce. E i credenti hanno il dovere di mostrare agli uomini e alle donne di ogni generazione la luce di Dio. Ecco perché i cristiani non possono vivere per se stessi. Il discepolo è inviato da Gesù a manifestare a tutti gli uomini la luce del Vangelo. Questo richiede, ovviamente, che il discepolo accolga anzitutto lui nel suo cuore la Parola di Dio. Gesù avverte: "Fate attenzione dunque a come ascoltate". Non basta semplicemente ascoltare. Gesù chiede un ascolto attento, che lascia entrare la Parola di Dio e giungere sino al cuore. E dal cuore deve diventare vita reale nella comunità degli uomini. Certo, sappiamo bene che chi non ascolta non può certo trasmettere qualcosa di Dio; al massimo potrà mostrare qualcosa di sé. Ma la sua vita è come una luce spenta, senza vita. Al contrario, chi si lascia illuminare il cuore dalla Parola di Dio sarà colmo di sapienza divina e porterà frutti buoni sia per sé che per tutti. È questo il senso delle parole di Gesù: "A chi ha, sarà dato", ossia chi accoglie il Vangelo nel cuore riceverà una sapienza abbondante. Gregorio Magno diceva: "Le Scritture crescono con chi le legge", legando assieme la crescita della Parola e quella del cuore del discepolo.