«Troppi anziani soli in istituto, le videochiamate funzionano poco»

7 Novembre 2020

Senza anziani non c'è futuro
AnzianiMarco Impagliazzocoronavirus

Condividi su


Dalla comunità di Sant'Egidio arriva una denuncia ed un appello in difesa degli anziani soli: denuncia perché ci sono ancora troppi nonni soli nelle case di riposo, blindate contro il Covid-19; appello affinché la fragilità della terza età sia un monito per le coscienze.
«Siamo preoccupati per quello che sta succedendo - spiega Marco Impagliazzo, presidente della comunità di Sant'Egidio - Ormai da mesi, da quando è iniziata l'emergenza sanitaria, troppe persone anziane sono sole. Alcune strutture infatti restano chiuse alle visite dei familiari. Secondo noi, nei mesi estivi, è stato fatto troppo poco per superare questa criticità ed è un fatto grave perché di solitudine si muore di più».
Secondo i monitoraggi della Sant'Egidio le videochiamate nelle case di riposo funzionano pochissimo; mancano linee guida chiare; c'è troppo sommerso quando si parla di posti letto per anziani. «Serve allargare l'assistenza domiciliare integrata: per ogni anziano bisognoso ci sono solo 16 ore all'anno e questo è uno squilibrio impressionante. Fingiamo di avere l'assistenza per anziani, ma la vera assistenza la fanno le badanti, ovvero 1 milione di lavoratrici in tutta Italia. Per loro serve una semplificazione delle procedure attraverso l'autocertificazione». 


[ Elvira Scigliano ]