Gazzetta del Mezzogiorno

Napoli, calci e pugni al garzone delle pizze: «Sei solo un negro»

21 Febbraio 2020

RazzismoNapoli

Il giovane ha 25 anni ed è un volontario della Comunità di Sant’Egidio: «E’ un problema di ignoranza, ma Napoli non è razzista». L’aggressione in piazzetta Nilo

Condividi su


Un pugno al viso sferratogli senza motivo e che brucia non tanto per il dolore del labbro spaccato quanto per la convinzione che ad aizzare l’aggressore sia stata la circostanza che lui, la vittima, ha la pelle nera. È una brutta esperienza quella che ha vissuto la notte tra mercoledì e giovedì Alfuseene Balde, un ragazzo di 25 anni che è nato nella Guinea - Bissau, dove ha lavorato come giornalista, è sfuggito alla repressione politica nel suo Paese, è arrivato a Brindisi su un barcone e da qualche tempo abita a Napoli, precisamente a Forcella dopo avere ottenuto lo status di rifugiato. 

(continua a leggere)

https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/cronaca/20_febbraio_21/napoli-calci-pugni-garzone-pizze-sei-solo-negro-a9efd5d2-5478-11ea-9c29-418c850a7a9c.shtml#


[ Fabrizio Geremicca ]