Il libro di Cappelli sul cardinale Bassetti approda a Roma

16 Novembre 2021

LibriRoma

Presentato nella Capitale il saggio sul presidente della Cei. Il sociologo De Rita: «Qui troviamo il sacerdote umano»

Condividi su


È stato presentato nei giorni scorsi a Roma, presso la Comunità di 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • Sant'
  • Egidio

, il libro del giornalista del Carlino Quinto Cappelli `Le radici di una vocazione`, editore San Paolo, riguardante la prima formazione del cardinale Gualtiero Bassetti, attuale presidente Cei e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve.
I preti di cui si parla sono don Pietro Poggiolini (1879-1959), originario di Tredozio, parroco a Castel dell'Alpe di Premilcuore, a San Valentino di Tredozio e a Popolano di Marradi, dove ha battezzato Bassetti. L'altro, don Giovanni Cavini (Palazzuolo 1927-Empoli 2009), gli ha fatto le scuole medie in casa a Fantino di Marradi come faceva don Milani a Barbiana.
«Ho sempre portato nel cuore - ha raccontato il cardinal Bassetti - la gente, la cordialità e la terra dell'Appennino tosco-romagnolo. La mia vocazione è nata per contagio con quei preti e quella gente». Per il presidente del Censis Giuseppe De Rita, uno dei più grandi sociologi viventi, «il libro si legge senza fine, perché riporta una molteplicità di aneddoti di una comunità fondata sulla cultura della terra. Emerge da questo libro un prete umano a contatto con la gente che tutti noi cerchiamo e che Papa Francesco ha riscoperto e indica per la Chiesa e la società odierna».
Il fondatore della Comunità di 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • Sant'
  • Egidio

 Andrea Riccardi, presidente della Società Dante Alighieri, ha precisato: «I preti che presenta Cappelli erano sacerdoti che avevano cura del popolo, che si sentivano responsabili della propria gente». All'incontro, organizzato da 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • Sant'
  • Egidio

 e dal giornalista Attilio Lombardi dell'Agenzia Ital Communications e moderato da Andrea Pancani di Coffee Break su La7, hanno partecipato oltre 120 persone, fra cui vescovi come Vincenzo Paglia, professori universitari come 

  • Mario

 Morcellini e Cesare Zucconi, personalità del mondo culturale e politico come Paolo Nuvoli, segretario generale della Camera dei deputati, originario di Porti.


[ ]