Riparte il dialogo in Sud Sudan

21 Novembre 2019

Pacesud sudan

Condividi su


Si apre una nuova possibilità di dialogo in Sud Sudan anche da parte delle forze rimaste finora fuori dall'accordo di pace.
Si è difatti conclusa con la firma di una dichiarazione la tre giorni di colloqui presso la sede della Comunità di Sant'Egidio a Roma tra i rappresentanti del South Sudan Opposition Movements Alliance (Ssoma), la coalizione dei movimenti di opposizione che non avevano aderito all'Accordo di pace di Addis Abeba del settembre 2018.
La dichiarazione, presentata ieri in conferenza stampa, sostiene la via del dialogo per raggiungere un
accordo di pace accettato da tutte le parti in Sud Sudan.
Alla luce soprattutto del forte incoraggiamento di Papa Francesco perché si arrivi presto a una soluzione pacifica e a un governo di unità nazionale, i delegati presenti a Roma hanno deciso di impegnarsi per sostenere con rinnovata energia il processo di pace.
«Solo attraverso il dialogo politico e il negoziato il processo di pace può avanzare e affrontare le cause alla radice del conflitto», ha dichiarato il generale Thomas Cirillo Swaka, esponente della coalizione Ssoma.


[ ]