news

Nella Giornata Mondiale del Libro 2019 abbiamo qualche proposta da fare

22 Aprile 2019

Libri

#giornatamondialedellibro

Condividi su

I nostri consigli di lettura in occasione della Giornata mondiale del libro 2019.

 

Due persone molto diverse s'incontrarono nell'agosto 1968 ad Istanbul, crocevia di storie e mondi: il professore francese, Olivier Clément, quarantasette anni, e il patriarca ortodosso di Costantinopoli, Athenagoras, ottantadue anni, vissuto tra l'Oriente ottomano e nazionalista, gli Stati Uniti e infine la Turchia. Il motivo era un'operazione editoriale. Ma fu un incontro da cui scaturì un messaggio che parla ancora oggi. Sullo sfondo la "rivoluzione" del '68. Nel colloquio affiorano molte domande sul futuro del mondo, sul cristianesimo in un tempo non più religioso o religioso in modo diverso. Oriente e Occidente si parlano. In queste pagine si ripercorrono anche le storie dei due personaggi. Dal loro intreccio, sgorga un messaggio di umanesimo spirituale. Quale futuro per il cristianesimo, l'Occidente e l'Oriente alle prese con l'Islam?

VAI ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO >>

 

 

La globalizzazione produce anche ingiustizie e disuguaglianza sociale. I fenomeni migratori hanno assunto ormai una dimensione globale e, in alcuni casi, epocale. Il XXI secolo, fino a oggi, è stato caratterizzato da conflitti che hanno accresciuto la povertà in diverse aree del mondo. Nelle opulente società dell’Occidente cresce il divario tra benestanti impauriti e poveri disperati. Per vincere le sfide di questa fase storica è determinante riconquistare la capacità di dialogo e la comprensione del valore dell’uomo. Su questo terreno si è costruito il felice incontro, sia personale che di pensiero, tra Zygmunt Bauman e Papa Francesco.

VAI ALLA SCHEDA LIBRO >>

 

 

Le mediazioni di pace svolte da Sant’Egidio dagli anni Ottanta a oggi sono l’oggetto di questo libro, scritto da persone che di tali vicende sono state protagoniste nelle speranze, nelle difficoltà, nei successi, nelle ansie. Sono esperienze di frontiera dall’indubbio spessore politico ma anche esperienze di cristiani nella storia più amara e disumana, quella delle guerre.

VAI ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO >>