news

Una notte con chi vive per strada: pasti insieme e accoglienza nella chiesa di San Calisto per rispondere al freddo

21 Gennaio 2019 - ROMA, ITALIA

Emergenza FreddoSenza fissa dimora

Condividi su

In questi giorni di freddo intenso prosegue il lavoro di tante persone della Comunità di Sant'Egidio, qui a Roma e in tutta Italia, al fianco di chi vive per strada. Nel reportage della trasmissione televisiva di "A sua immagine" ripercorriamo una sera con i senza fissa dimora tra San Pietro e la piccola chiesa di San Calisto nel rione Trastevere a Roma, dove dall'inizio dell'inverno abbiamo iniziato l'accoglienza notturna.

Una delle volontarie di Sant'Egidio ci racconta: "Con la nostra presenza facciamo sentire il calore della vicinanza e dell'amicizia, a partire da un semplice incontro per strada, un panino, un pasto caldo o una coperta. Per me questo ha significato vivere concretamente quel Vangelo che a Sant'Egidio ho ascoltato fin da giovane. In questo la Chiesa può essere l'immagine di una madre accogliente....

GUARDA IL VIDEO

Ne è un esempio la chiesa di San Callisto, questa piccola chiesetta nel cuore di Trastevere che da tre anni è diventata un luogo dove una trentina di persone senza fissa dimora hanno potuto trovare un riparo notturno. Nessuno di loro è poi tornato per la strada, ma per ciascuno è stata trovata una sistemazione alloggiativa o lavorativa che gli ha permesso di non stare più per strada, ma di avere un posto coperto dove poter stare. E' come una piccola mangiatoia dove Gesù viene accolto nel corpo fragile di tante persone dalla vita segnata dalla sofferenza e dalla durezza, che però ricominciano a vivere e riprendono speranza e coraggio."