news

Oltre il freddo e l'isolamento del dopo-terremoto: da Roma all'Aquila il #GlobalChristmas dei Giovani per la Pace

2 Gennaio 2019 - L'AQUILA, ITALIA

#globalchristmasL'AquilaGiovani per la Pace

si fa festa negli istituti dove vivono gli anziani dell'Aquila e di Amatrice

Condividi su

Il freddo ed il maltempo non hanno fermato liceali romani dei Giovani per la Pace e la loro decisione di iniziare anche quest’anno con un gesto di solidarietà, esprimendo vicinanza ai terremotati proprio nel periodo delle feste, quando si fa più forte la nostalgia di casa. Un centinaio di studenti romani ha fatto visita agli anziani ospitati in istituti a Fontecchio, in provincia dell’Aquila, e a Borbona, vicino ad Amatrice.

Tanti terremotati hanno passato le feste in posti che ancora non possono chiamare casa: è una delle conseguenze dei drammatici eventi che hanno scosso l’Italia centrale del 2009 e del 2016. Non possono essere considerati dei ricordi lontani. L’Aquila, il primo giorno del 2019, è tornata a tremare con una scossa che fortunatamente non ha provocato danni, ma ha creato tanto spavento.

Ma quello di ieri è stato un pomeriggio di grande amicizia con gli anziani, come i giovani ne vivono durante l’anno con la Comunità di Sant’Egidio.

Affiora il ricordo della vita in paese, come quello di un’anziana che durante la festa ha raccontato di come i ragazzi suonavano l’organetto in piazza e tutti si incontravano per ballare. Commuove il racconto della Natività, nelle parole del vangelo di Luca, letto in preghiera con gli anziani, e quell’invito a custodire chi è debole, come un bambino, ma portatore di pace. Prima di salutarsi gli anziani hanno condiviso qualche segreto per avere una vita lunga, in cui anche se crollano le costruzioni dell’uomo, non viene meno l’umanità. Alma, 95 anni, ha detto con determinazione: «Io non ho nemici e voglio bene a tutti».

L’incontro ha fatto bene a tutti. «Vedere gli anziani sorridere è stato qualcosa di emozionante», ha detto E., all’ultimo anno di liceo. Il sorriso di quegli anziani è importante, per non dimenticare le popolazioni colpite dal terremoto.

LEGGI i racconti sul blog dei Giovani per la Pace

La forza degli anziani colpiti dal terremoto: la forza dell'amicizia

La mia giornata con gli anziani terremotati: ecco cosa ho capito
 



Oltre il freddo e l'isolamento del dopo-terremoto: da Roma all'Aquila il #GlobalChristmas dei Giovani per la Pace
Oltre il freddo e l'isolamento del dopo-terremoto: da Roma all'Aquila il #GlobalChristmas dei Giovani per la Pace
Oltre il freddo e l'isolamento del dopo-terremoto: da Roma all'Aquila il #GlobalChristmas dei Giovani per la Pace
Oltre il freddo e l'isolamento del dopo-terremoto: da Roma all'Aquila il #GlobalChristmas dei Giovani per la Pace
Oltre il freddo e l'isolamento del dopo-terremoto: da Roma all'Aquila il #GlobalChristmas dei Giovani per la Pace
Oltre il freddo e l'isolamento del dopo-terremoto: da Roma all'Aquila il #GlobalChristmas dei Giovani per la Pace
Oltre il freddo e l'isolamento del dopo-terremoto: da Roma all'Aquila il #GlobalChristmas dei Giovani per la Pace
Oltre il freddo e l'isolamento del dopo-terremoto: da Roma all'Aquila il #GlobalChristmas dei Giovani per la Pace
Oltre il freddo e l'isolamento del dopo-terremoto: da Roma all'Aquila il #GlobalChristmas dei Giovani per la Pace