change language
sei in: home - rassegna stampa newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
10 Novembre 2010

S.Egidio, rigiocattolando si nasce

Il mercatino dei balocchi per "ufficializzare" i bimbi mai registrati

 
versione stampabile

UN GIOCATTOLO per due bambini. E' questo lo slogan con cui si presenta il Rigiocattolo, mercatino di Natale dei giocattoli usati tradizionalmente promosso dalla Comunità di S.Egidio e che quest'anno si svolgerà per la prima volta, anziché in piazza Signoria, nella zonapedonale di via Martelli. E con un obiettivo in più: «sponsorizzare», attraverso l'acquisto per Natale di una Barbie, di un puzzle, di un pelouche, di un libro, o di un altro dei tanti giocattoli usati invendita a pochi euro, il progetto «Bravo!», acronimo di Birth registration for all versus oblivion (registrazione della nascita per tutti contro l'oblio), rivolto ai 51 milioni di bambini nel mondo (due su tre nell'Africa Sub-Sahariana) che non vengono registrati in nessuna anagrafe.
Per motivi vari, e sempre gravi: dalla mancanza di uffici e di sportelli, o dei soldi necessari, quando la registrazione è a pagamento, alle minacce rivolte ai genitori da organizzazioni criminali. Un fenomeno poco conosciuto eppure enorme, che abambini già vittime del sottosviluppo sottrae, se possibile, qualcosa in più ancora: l'identità. Producendo masse di piccoli «fantasmi», dal punto di vista legale inesistenti, e perciò vittime predestinate di abusi di ogni genere, dai rapimenti, ai traffici di organi, agli abusi sessuali, al reclutamento come soldati, al lavoro minorile, ai matrimoni precoci, che è come dire delle pre-condizioni tipiche della instabilità sociale e delle guerre. Senza contare le enormi difficoltà di essere vaccinati, coinvolti nell'educazione primaria, di poter avviare, da adulti, una attività lavorativa e in generale di poter accedere a molti altri diritti e servizi che uno Stato è tenuto a garantire ai propri cittadini.

Una situazione che, in certi paesi, sta diventando una vera emergenza, e contro cui la Comunità di S'Egidio ha lanciato, attraverso, BRAVO!, una campagna di diffusione di sistemi di registrazione anagrafica, di sensibilizzazione di genitori e figli, di formazione del personale, di pagamento delle spese per le registrazioni, in collaborazione con i ministeri e le istituzioni governative di riferimento, e grandi risultati già visibili. In Burkina Faso, per esempio, la S.Egidio è riuscita a far registrare allo stato civile, in soli 10 mesi, più di due milioni e mezzo di bambini, donne e adulti, con un progetto che è il più grande del genere mai avviato in Africa. E adesso, portando i propri giocattoli usati (ovviamente in buone condizioni) in uno dei punti di raccolta di S.Egidio (in via Pistoiese 204, il sabato e la domenica, ore-18; via Fanfani 18, salone parrocchiale, il mercoledì ore 17.30-19; via S.Monaca 8, Chiesa, il giovedì, ore 17.30-19), e acquistandone uno al mercatino del Rigiocattolo (sabato 11 e domenica 12 dicembre nella zona pedonale di via Martelli, info
055.234.27.12, e santegidio_firenze@hotmail.com), organizzato in collaborazione con Unicoop di Firenze, quartiere 1 e Comune, sottrarre all'oblio i cittadini del mondo di domani si potrà anche da qui.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
28 Agosto 2009

Costa d'Avorio: "Crescere insieme senza violenza"

tutte le news
• STAMPA
17 Novembre 2009
La Nazione

Livorno - Il «Rigiocattolo» che pensa all'Africa

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
23 Gennaio 2018 | ROMA, ITALIA

Presentazione del libro ''Alla Scuola della Pace. Educare i bambini in un mondo globale''

17 Gennaio 2018 | NAPOLI, ITALIA

Presentazione del libro ''Alla Scuola della Pace - Educare i bambini in un mondo globale''

15 Gennaio 2018 | ROMA, ITALIA

Presentazione del libro ''Alla Scuola della Pace, Educare i bambini in un mondo globale''

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

''Entente de Sant'Egidio'': Accordo politico per la pace nella Repubblica Centrafricana

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

tutti i documenti
• LIBRI

Alla Scuola della Pace





San Paolo
tutti i libri

FOTO

1199 visite

1250 visite

1147 visite

1236 visite

1091 visite
tutta i media correlati